ABITUARE IL BEAGLE AL TRASPORTINO – Alberto Calbucci +39 3927935450


ABITUARE IL BEAGLE AL TRASPORTINO

Che cos’è il trasportino?
Il trasportino è un contenitore con tetto e porta, fatto in diverse misure proporzionate per contenere ogni tipo di cane, disponibile in diversi materiali è utilizzato per confinare il cane per ragioni di sicurezza, addestramento all’appartamento, per proteggere mobili e affini, per i viaggi, in caso di malattia o più semplicemente come cuccia. Il trasportino per cani viene da sempre usato con fiducia da chi partecipa ad esposizioni, addestratori, allevatori, toelettatori, veterinari e da tutti coloro che sono a contatto con cani regolarmente. I privati, però, solitamente rifiutano l’idea di utilizzare il trasportino perché ritengono che non sia giusto confinare il proprio cane in un posto così ristretto e che addirittura sia dannoso per la sua salute!

Crudeltà o gentilezza? 
Appena il privato vede il trasportino: “E’ come una prigione – è crudele, non metterò mai il MIO cane in una scatola come quella!”… Se questa è la tua prima reazione al trasportino significa che sei il tipico proprietario di cane, ragionando da umano conosci il valore della libertà e visto che consideri il tuo cane un membro della famiglia è semplicemente naturale che ti sembri inumano e crudele rinchiuderlo, e che tu creda che il cane ne risentirà fino ad odiarti.
MA TU NON SEI UN CANE! 
Il punto di vista del cane:
“Adoro avere una stanza/casa tutta mia; è il mio posto speciale, privato, la mia coperta di sicurezza e la porta chiusa veramente non mi da fastidio”… Se il tuo cane potesse parlare, probabilmente questa sarebbe la sua reazione al trasportino! Ti direbbe che il trasportino aiuta a soddisfare il suo “istinto di tana” ereditato dai suoi antenati e che non ha paura e non è frustrato quando viene chiuso dentro. Ammetterebbe in seguito che effettivamente è molto più felice e più sicuro avendo la propria vita controllata e strutturata dagli umani e preferirebbe alla grande evitare di causare problemi piuttosto che essere punito per essi più tardi. Quindi…per te potrà anche essere “una scatola”, per lui è “una casa”.

Perché usare un trasportino?
Un trasportino correttamente ed umanamente usato, può essere vantaggioso per te e per il tuo cane. 
Con l’aiuto del trasportino: 

Tu:

– Puoi avere la mente libera da preoccupazioni quando lasci il tuo cane a casa da solo, sapendo che niente può essere sporcato o distrutto e che lui sta comodo, protetto e che non sta prendendo cattive abitudini;

– Puoi abituare all’appartamento il tuo cane più velocemente confinandolo per incoraggiarlo a controllarsi, stabilendo una routine regolare per le eliminazioni esterne, e per prevenire “incidenti” di notte o quando lasciato solo;

– Puoi effettivamente confinare il tuo cane in quei momenti che potrebbe essere tra i piedi (pasti, attività familiari), non benvenuto (ospiti, operai, ecc…), troppo eccitato, disturbato dalla troppa confusione, dai troppi bambini, o ammalato;

– Puoi viaggiare con il tuo cane senza rischiare che il guidatore venga pericolosamente distratto o che il cane si perda e con la sicurezza che si può facilmente adattare ad ogni tipo di ambiente a patto che la sua “coperta di sicurezza” ti segua nel viaggio. 

Il Tuo Cane:

– Può godere della privacy e della sicurezza di una “tana” tutta sua dove ritirarsi quando stanco, stressato o ammalato.

– Può evitare molte paure/confusioni/punizioni causate dalla tua reazione a problemi comportamentali.

– Può imparare più facilmente a controllarsi e ad associare le eliminazioni solo con le uscite o con altri posti designati per lo scopo.

– Può risparmiarsi la solitudine e la frustrazione di essere isolato (garage, terrazzo, fuori) da quegli ambienti interni e comodi quando confinato o lasciato solo.

– Può essere convenientemente incluso nelle uscite familiari, visite e viaggi invece che lasciato solo a casa o in una pensione per i cani. Tu vuoi goderti il tuo cane ed essere soddisfatto del suo comportamento…il tuo cane, dalla vita, vuole un pò di più che soddisfarti…un trasportino può aiutare a creare il vostro rapporto come ognuno di voi vuole e necessita che sia.

Uso ma non abuso
L’uso del trasportino non è consigliato per quei cani che devono essere lasciati soli frequentemente o regolarmente per lunghi periodi di tempo come tutta o buona parte della giornata mentre il proprietario è al lavoro, a scuola, ecc… se proprio devi, è necessario abituare il cane gradualmente, assicurarsi che faccia esercizio fisico immediatamente prima e dopo la permanenza nel trasportino, coprirlo di speciali attenzioni e lasciarlo libero di girare per casa o di dormire vicino a te durante la notte. Non lasciare cibo ed acqua durante il giorno perché ciò stimolerebbe il cucciolo ad eliminare nel trasportino rendendo più difficile l’addestramento all’appartamento.

Dove dovrei metterlo?
Dal momento che una delle ragioni principali per usare il trasportino è quella di confinare il cane senza farlo sentire isolato, dovrebbe essere posizionato più vicino possibile alle stanze più frequentate.

Come abituarlo
Un giovane cucciolo (8-16 settimane) normalmente non dovrebbe avere problemi ad accettare il trasportino come “posto personale”. Le lamentele iniziali che si potrebbero verificare non sono dovute al trasportino ma al fatto che sta imparando ad accettare un nuovo ambiente. A dire il vero il trasportino lo aiuterà ad adattarsi più facilmente e velocemente al suo nuovo mondo.

Come usarlo
Posiziona il trasportino in una delle stanze più frequentate, lontano da correnti d’aria dirette o fonti di calore. Come letto utilizza una vecchia coperta o un asciugamano ed un indumento da te indossato (ricco di tuo odore). Evita di mettere giornali dentro o sotto il trasportino visto che il loro odore potrebbe indurre il cucciolo ad eliminare; evita inoltre di dargli da mangiare all’interno, mentre un recipiente con acqua fresca è necessario. Spiega molto bene ai bambini che il trasportino NON è la loro casa dei giochi, ma una “stanza speciale” per il cucciolo e che va rispettata. Abitua comunque il cucciolo fin dall’inizio ad essere da te prelevato in qualsiasi momento per evitare che diventi troppo protettivo nei confronti della sua “tana”. Stabilisci immediatamente una “routine” chiudendo il cucciolo nel trasportino, ad intervalli regolari di 2 ore durante il giorno ed ogni qualvolta lo devi lasciar solo, per periodi fino a 3 o 4 ore. Dagli qualcosa da mordere per distrarsi ed assicurati di togliere collare e medagliette varie che potrebbero incastrarsi nelle aperture. Di notte, all’inizio, è preferibile posizionare il trasportino, con la porta lasciata aperta e i giornali vicino, in una piccola stanza tipo il bagno, lavanderia, ingresso ecc.., pianti e lamentele alle 5 del mattino sono più facili da ignorare quando sappiamo che il cucciolo non è in situazioni scomode. Una volta abituato alla sua nuova vita, se non avrà problemi intestinali, dimostrerà un grande autocontrollo eliminando una volta sola o addirittura neanche quella. A quel punto si potrà posizionare il trasportino nel posto definitivo e lasciare il cucciolo chiuso per tutta la notte. 

Anche se le cose all’inizio non andranno per il verso giusto NON PREOCCUPARTI e soprattutto NON MOLLARE; sii deciso e insistente; consapevole che stai facendo al tuo cucciolo un vero favore evitando che si metta nei guai quando lasciato da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto